mercoledì 13 agosto 2014

Jof di Sompdogna (1889 mt) da Sella Sompdogna 12 agosto 2013

Ieri anche se brutto tempo pensiamo di andare lo stesso a fare un'escursione in montagna. Decidiamo così di fare una breve via nel cuore delle Alpi Giulie, una facile vetta situata proprio di fronte alla nord del Montasio.

Il tempo già dalle 8 non è granché, nubi compatte e basse e da subito inizia una leggera pioviggina che ci accompagnerà per tutta l'escursione con momenti anche di pioggia forte. Il sentiero comunque è molto bella e il tempo rende tutto più surreale, con la parete nord del Montasio che ogni tanto sbuca dalle nubi rendendo tutto più maestoso. Vicino la vetta c'è un piccolo ricovero della I° guerra mondiale rimesso a posto, molto bello, li ci siamo fermati e accesa la stufa a legna abbiamo riscaldato i panini, ci voleva proprio vista la giornata!
Decidiamo di scendere per la via che va verso il Bivacco Stuparich, si attraversano due nevai molto grossi (reduci dal super innevamento di questo inverno, anche il ghiacciaio del Montasio è decisamente in forma), prima del Bivacco si svolta e in pochi km si arriva al Rifugio Grego situato vicino a Sella Sompdogna dove macchina e vestiti asciutti ci aspettano trepidanti.

In conclusione, bel percorso, molto selvaggio e con un panorama stupendo con il bel tempo. Da fare con tempo fresco visto la quota modesta.


Località di partenza: Sella Sompdogna (1392 mt)
Dislivello: 670 mt
Sviluppo: 8,7 km
Difficoltà: E+
Gruppo Montuoso: Alpi Giulie
Traccia: 
http://connect.garmin.com/modern/activity/563928953

Sella Sompdogna, già tutto coperto

Si sale nel bosco ripido

In vetta!


La stufetta del ricovero



Scaldiamo i panini

Ghiacciaio del Montasio

Bivacco Stuparich

Jof di Montasio

Si attraversano ampi nevai

Rifugio Grego, quasi alla macchina
L'album completo qui!